Marco Belinelli - canotta ufficiale gara Virtus Bologna autografata nella stagione 2020/2021

Canotta ufficiale gara Virtus Bologna autografata da Marco Belinelli nella stagione 2020/2021

Questa asta è terminata

Altre aste che potrebbero interessarti:

Nome utente Importo dell'offerta Data
g******n 250.00 2021-10-18 11:10:43
g**********d 150.00 2021-10-18 09:12:56
Inizia l'asta 150.00 12/12/2021 11:00:00

Descrizione

Inizia a giocare nelle giovanili della Vis, per poi passare nel 1997 alla Virtus Bologna. A 15 anni è già in prima squadra e nella stagione 2002/2003 debutta in Serie A e in Europa. L’anno successivo passa alla Fortitudo Bologna, squadra in cui rimarrà fino al 2007 vincendo lo Scudetto e la Supercoppa Italiana nel 2005. Il 28 giugno 2007 viene selezionato al primo giro come 18esima scelta assoluta, nel Draft NBA, dai Golden State Warriors e dopo l’esperienza in Summer League fa il suo esordio in ottobre contro gli Utah Jazz. Rimane in California fino al 2009, anno in cui passa ai Toronto Raptors, squadra dove allora giocava anche Andrea Bargnani. Un solo anno e si trasferisce ai New Orleans Hornets, diventando titolare e centrando i playoff. Nel 2012 è ai Chicago Bulls, squadra con cui diviene il primo italiano in NBA a superare il primo turno dei playoff (contro i Brooklyn Nets). Le buone prestazioni gli valgono, l’anno successivo, il passaggio ai San Antonio Spurs, trampolino di lancio verso la conquista dell’Anello NBA nella stagione 2013/2014 (Finals contro Miami Heat). All’All Star Game 2014 ha vinto l’NBA Three-point Shootout con il punteggio di 24 nella finalissima. Prima di tornare a San Antonio sotto la guida di coach Pop e del suo assistente Ettore Messina, ha giocato anche per Sacramento Kings, Charlotte Hornets, Atlanta Hawks e Philadelphia 76ers. Nel novembre 2020 torna in Italia, per vestire nuovamente la maglia della Virtus Bologna, squadra con cui vince lo Scudetto nella stagione 2020/2021. 

In Azzurro ha giocato il Mondiale del 2006 in Giappone (miglior realizzatore della squadra con 13.5 punti di media), il Mondiale 2019 in Cina e cinque edizioni del Campionato Europeo: 2007 in Spagna, 2011 in Lituania, 2013 in Slovenia e 2015 a Berlino e Lille, 2017 a Tel Aviv e Istanbul. Ha preso parte alle qualificazioni europee nel 2010. Ha partecipato ai Campionati Europei Under 20 a Cechov (Russia) nel 2005 e Under 18 a Saragozza (Spagna) nel 2004. In totale, con le Giovanili Azzurre, ha collezionato 36 presenze e 636 punti (U20 13/192, U18 23/444). Attualmente è il sesto marcatore Azzurro di sempre.